Mese: agosto 2017

10 Ago 2017

Boom di dog sitter, massaggiatori e toelettatori: oltre il 40% di chi ha un cane ha bisogno di supporto quotidiano

Cresce il ricorso ai professionisti della cura degli animali, non solo in tempi di vacanza

Milano, agosto 2017 – Se un tempo si ricorreva ai dog sitter solo per lasciare in mani fidate il proprio cane durante l’assenza per ferie, oggi oltre il 40% di chi cerca professionisti legati al mondo dei 4 zampe lo fa per esigenze quotidiane. In occasione della Giornata Mondiale del Cane, che si celebra il prossimo 26 agosto, il portale ProntoPro.it ha analizzato le richieste degli utenti che si sono rivolti al sito per cercare dog sitter, addestratori, toelettatori e massaggiatori per animali.

I cani sono sempre più spesso considerati come veri e propri membri della famiglia e, complici orari di lavoro e stili di vita frenetici, il tempo da dedicare loro viene sempre percepito come insufficiente. Da qui la ricerca frequente di supporto in figure che, negli ultimi anni, hanno rappresentato una nuova soluzione lavorativa per moltissimi. La professione di dog sitter, mediamente, consente un guadagno che oscilla tra i 15 e i 20 euro al giorno e tra i 20 e i 30 per il dog sitting notturno e quest’ultima soluzione viene richiesta dal 44% del campione di richieste analizzato.

Il 43% di chi si rivolge regolarmente a un dog sitter chiede di portare fuori il cane almeno 2 volte al giorno. Una richiesta su 5 ha la necessità di supporto due volte a settimana, mentre il 16% del campione cerca un professionista da chiamare tre volte a settimana.

Gli italiani si mostrano anche molto prudenti quando si parla di educazione dei propri pelosi. Tra quelli che ricorrono all’addestratore, si nota che più della metà (il 57%) lo fa per educare, addestrare e addomesticare correttamente i cuccioli fin dalla loro tenera età. Molti scelgono di impartire un’educazione di base per renderli affidabili in ogni circostanza ed essere certi di saperli gestire sempre con sicurezza.

A questi seguono tutti coloro che si rivolgono agli educatori cinofili per correggere il comportamento degli animali da adulti, sia nei confronti degli altri cani sia nei confronti delle persone (20% del campione).

Tra i servizi richiesti al toelettatore, invece, oltre ai tradizionali bagno e spazzolatura, tosatura, taglio delle unghie e rimozione di pulci e zecche, si trovano anche trattamenti di pulizia più approfondita come quello igienizzante all’ozono (7% delle richieste) e la pulizia dei denti (12%).

Infine non mancano coloro che si rivolgono ai massaggiatori per animali: la maggior parte delle richieste è rivolta alla ricerca di modi per alleviare lo stress, contrastare l’insonnia e l’agitazione dei propri amici a 4 zampe.